Biografia Anni 90

Dal 1991 al 1997 E.C. vive tra Firenze, a Città della Pieve, La Spezia

Il suo interesse si sposta verso una “scultura narrativa “; accanto alle opere più astratte compaiono forme organiche; conchiglie, insetti, animali fantastici, nuvole, sintesi di paesaggi.

Al marmo si accompagnano altri materiali la terracotta, il bronzo, l’alabastro, il ferro .

Scrive Edith Schloss:

“Ho ammirato il suo sviluppo. Quando la conoscevo all’inizio, faceva delle lisce e tonde sculture in marmi preziosi, astrazioni di figure femminili. Erano di grande abilità professionale, erano nello stile della costa del marmo dove quasi tutti quanti erano influenzati da Henry Moore, erano opere levigate e curate, però con una pronunciata individualità.

Poi lentamente cambiò. Alla sua mostra al castello di San Terenzo di Lerici, ci furono delle belle crete:

come conchiglie, come semi, denti, boccioli delle maree primordiali.

Dopo questo periodo combinò le crete con il legno e con delle corde, materiali più legati alla terra e alla natura, più rozzi e meno duri dell’astratto marmo. Finalmente andando ad abitare nella campagna di Chiusi, dentro terra lontana dal mare, trovò altre radici, quelle dei suoi antenati del mediterraneo ….”

MOSTRE PERSONALI

1992 Yverdon des Bains Svizzera
1993 Jesuit University, Cincinnati, OH USA - Galleria Miller
1994- "La mere et l'Etrurie" Espace Bateau Lavoir, Parigi
1997 "ELISA CORSINI Sculture 1987-1997

Nel 1997 il Comune ed i Musei civici di La Spezia organizzano una mostra antologica dell'operato artistico della scultrice nel decennio '87-'97 presso il Centro Allende ed in un percorso cittadino .

".. Dopo aver raggiunto una considerevole notorietà in Italia e all'estero nel campo della scultura non iconica, la scultrice spezzina Elisa Corsini, nella maturità, ha saputo rinnovarsi recuperando la figurazione con una leggerezza poetica ed un senso di giocosità lieve ed incantata. Terrecotte, bronzi e grandi opere in marmo sono state allestite sul viale principale della città e nella Galleria Civica Centro Allende con il patrocinio del Comune e dei Musei Civici di La Spezia... " Alfinso Panzetta
"... poi venne la grande mostra di La Spezia: nel centro Allende; nei giardini e sulle strade di La Spezia una grande piccola scultrice dominò tutta una città. La vecchia strada dei marinai, via Prione, i portici, la facciata di una banca e così via, spazi urbani banali divennero parte di un itinerario di incanti." Edith Scholss

Animali Magici

Conchiglie

Paesaggi Mobili

Delizie da Camera

Opere Monumentali