NEGLI ANNI '80 E.C. è impegnata in numerose mostre personali e collettive in Italia ed all'estero. A questo periodo è legata una ricerca proiettata verso una scomposizione volumetrica della forma, anche se la matrice essenziale rimane comunque la figura.

Le opere di questo periodo spesso riflettono sul ruolo della donna, sulla femminilità e sul "femminile". Il materiale scelto per queste opere è il marmo.

Nel 1987, vince il concorso per la realizzazione del " Monumento alla resistenza" nel comune di Vezzano Ligure (SP)

Mostre personali in Svizzera

1980 Galerie des Bastion a Ginevra

1984 Galerie Picpus e Galerie de la Grande Fontaine a Montreaux;

1985 Galerie Bel Fontaine a Losanna

1986. a Wourburg 1988 presso la Galerie de l'Hotel de Ville a Ginevra

Mostre Personali in Italia:

1980 Galleria II Gabbiano a La Spezia

Intensa è anche la partecipazione alle rassegne di scultura nell' area Apuo-Versiliese:

1981 Scultura Marmo-macchine a Carrara;

1984 "La donna creativa" nel Chiostro di S. Agostino a Pietrasanta

1985 "Giovane scultura internazionale"

1986 "Scultura internazionale “presso il Castello Malaspina di Massa.

1987 è presente a "Sculture di passaggio" presso Villa Schiff-Giorgini di Montignoso .

1988 partecipa a "IL disegno degli scultori" presso il Chiostro di S'Agostino a Pietrasanta.

1989 partecipa all’ evento "Nei ritmi delle maree" al Castello di Santerenzo ( Lerici. SP)